bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Cacerolazo

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Cacerolazo

Ruby, flash-mob in Stazione:"L'Italia non è un bordello"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Meno partecipazione del solito ma ennesimo appuntamento fiorentino per Cacerolazo, la protesta delle pentole contro il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Per criticare le feste con ragazze che il premier ha organizzato nella sua residenza ad Arcore, una cinquantina di persone 'armate' di pentole, coperchi e mestoli hanno organizzato un flsh-mob alla stazione ferroviaria di santa Maria Novella con cacerolazo.

Effetto Ruby

Un tripudio di pentole e mestoli per dire "Basta a Berlusconi"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Torna l'appuntamento con Cacerolazos, la manifestazione più rumorosa e simpatica degli ultimi tempi contro il Governo Berlusconi. Un tripudio di pentole, mestoli, bricchi, coperchi, cucchiaia di legno e chi ne ha più ne metta. La modalità scelta dai fiorentini che hanno sfilato per le strade del centro è stata presa in prestito dalle donne del Sud America. L'obiettivo pienamente riuscito era farsi sentire. L'appuntamento era per questa mattina alle 11:00 in Piazza Sant'Ambrogio, alla partenza anche la consigliera Ornella de Zordo (PerUnAltra città).

Protesta in stile sudamerico

Parte da Sant'Ambrogio il Cacerolazo contro Berlusconi

Immagine articolo - italia domani

Al grido di "L'Italia è un bordello" è andata in scena la manifestazione di protesta contro Silvio Berlusconi, partita da Sant'Ambrogio e sfociata in piazza della Repubblica. Poco più di 50 persone hanno dato luogo al cosiddetto "Cacerolazo" rumoreggiando con pentole mestoli e coperchi in perfetto stile sudamericano. Gli organizzatori hanno tenuto a precisare di non essere legati a nessun tipo di assocaizione o partito politica, ma la protesta nasce per iniziativa di un gruppo di genitori.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]