bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Il progetto

Incontro a Roma per il nuovo carcere di Bari: dichiarazioni di Emiliano

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

Al termine dell’incontro di ieri tenuto a Roma con il direttore del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria Franco Ionta, il sindaco di Bari Michele Emiliano ha dichiarato quanto segue: “Nel corso dell’incontro odierno, di fronte all’unanime richiesta da parte del Consiglio Comunale di valutare la possibilità di realizzare una nuova struttura carceraria, contestualmente al recupero e al risanamento dell’area attualmente occupata dalla casa circondariale nel quartiere Carrassi, il dott. Ionta ha precisato di non poter impegnarsi in tal senso, atteso il non felice esito di tutte le operazioni di analogo contenuto. In particolare, il dott. Ionta ha specificato che un eventuale accordo di programma che prevedesse lo spostamento del carcere rischierebbe di ritardare sine die, anche per mancanza di adeguate risorse, la realizzazione dei posti carcere supplementari richiesti dall’attuale situazione carceraria. Di fronte, però, alla mia insistenza, si è impegnato a dare un indirizzo di progettazione della nuova struttura, in modo che la stessa possa essere facilmente integrata da un altro padiglione. Ove le imprese locali ritenessero di acquisire l’area dell’attuale carcere di Bari mettendo a disposizione del Ministero della Giustizia le risorse per la realizzazione di tale secondo padiglione, si potrebbe rispondere positivamente all’indirizzo formulato unanimemente dal Consiglio Comunale.

La localizzazione dell’opera è stata, peraltro, confermata nel luogo già oggetto di condivisione del Ministero e degli uffici urbanistici del Comune, in quanto ritenuto il più idoneo dai tecnici del Ministero.

Spetta adesso alla Regione Puglia la firma dell’accordo col Ministero per l’avvio delle gare di progettazione e costruzione del nuovo carcere”.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]