bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Le conseguenze del nucleare

Bari - Spettacolo di beneficenza per i bambini bielorussi di Chernobyl

All’Auditorium della Legione Allievi della Guardia di Finanza di Bari Palese
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Andrà in scena martedì 26 novembre, all’Auditorium della Legione Allievi della Guardia di Finanza di Bari Palese (in viale Europa 97, nei pressi dell’aeroporto civile), lo spettacolo di beneficenza per i bimbi bielorussi di Chernobyl con  Umberto Sardella e Giacinto Lucariello. I due comici proporranno l’esilarante spettacolo al motto di “Du is megl che uan”, “Due è meglio che uno”. È più che un titolo. È l’auspicio, sottolineato dalla gratuità degli artisti, che «insieme si può». È un programma di vita rappresentato, tra il serio e il faceto, con l’adesione e il consenso di chi dirige la Legione Allievi della Guardia di Finanza, il Generale di Brigata Riccardo Rapanotti.

L’accesso è per invito (da chiedere al 3473575617 o al 3428004933 – [email protected]) in cambio di un piccolo contributo per realizzare cose grandi.

 

L’Associazione “Accoglienza Senza Confini Terlizzi Onlus”, attraverso il “Progetto Speranza”, intende dare una possibilità ai bambini bielorussi in remissione oncologica fra gli 8 e i 10 anni che, nati a distanza di quattro lustri dal disastro nucleare di Chernobyl, pur subiscono le conseguenze negative delle irradiazioni, e per questo necessitano di vivere il risanamento oncologico in un ambiente non contaminato diverso dal proprio.

 

Il “Progetto Speranza”, patrocinato dal Comune di Terlizzi, ha come partner straniero l’associazione bielorussa Children in trouble, che si prodiga per 5.000 bambini interessati da alterazioni genetiche, immunodeficienze da radionuclidi, patologie tiroidee e onco-ematologiche, e come partners italiani l’associazione culturale Futuri Orizzonti e il circolo Legambiente di Terlizzi. Una cordata che, con l’aiuto di uomini e donne di buona volontà, ci si augura capace di suscitare un abbraccio grande… quanto la speranza che lo anima.

 

«Un’associazione di volontariato – sottolinea il presidente Paolo Leovino – normalmente elabora i propri programmi con il fundraising. Non è una brutta parola. Sta per raccolta fondi. Tante gocce d’acqua costituiscono il mare. Sognare insieme aiuta a raggiungere la meta più esigente, la più ardua, la più elevata che dir si voglia. Vorremmo trovare convalida nel “Progetto Speranza”».

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]