bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Al Palaflorio finisce 70 - 68

Liomatic Cus Bari regala spettacolo: vittoria conquistata nei secondi finali

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

70 – 68, il distacco di due punti che ha permesso alla Liomatic di vincere ancora in casa è giunto nei secondi finali del match. Trentanove minuti e quarantanove secondi non sono stati infatti sufficienti a rompere gli equilibri tra Liomatic Group Cus Bari e Upea Capo D'Orlando, nell'undicesimo turno di Divisione Nazionale A. A undici secondi dalla fine le due squadre erano ancora appaiate a quota 68, con Benevelli abile a trovare la parità, dopo l'1/2 ai liberi di Ruggiero. E' questo il momento in cui Alessandri, playmaker orlandino promosso titolare dopo la partenza di Albertinazzi, ha deciso di mandare nuovamente in lunetta il play/guardia cussino, tenendo per sé la manciata di secondi conclusivi. Questa volta, però, Ruggiero non trema e rimette due punti di distacco tra le contendenti, a time out esauriti da coach Perdichizzi. Capo D'Orlando così rimette da fondo campo, ancora Alessandri a gestire il possesso (con Zanelli fuori per cinque falli): una finta, un'altra, un cambio di direzione e la penetrazione nell'area dei tre secondi conclusa con un tiro arcobaleno che termina la sua corsa sul ferro e poi tra le sapienti mani di Gigena che decreta il successo dei padroni di casa. Un finale al cardiopalmo, degno del valore espresso dalle due formazioni nei precedenti minuti. I 3500 del PalaFlorio esplodono di gioia per quella che è la quinta vittoria in casa della Liomatic. A godersi lo spettacolo anche il presidente della Fip, Dino Meneghin, omaggiato nel pre-partita con una canotta cussina. Con lui, tra gli altri, il presidente della Liomatic, Paolo Caporali, alla prima al PalaFlorio, affiancato dai presidenti di Nuova Pallacanestro Bari e Centro Universitario Sportivo, Errico Ronzo e Renato Laforgia

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]