bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
I colpi

Coppia di malviventi semina panico. Quattro rapine in una notte

Arrestati dopo un lungo inseguimento per le vie di Bari
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Una notte di terrore per quattro automobilisti, tutti derubati in zone diverse della città. Il primo intorno all'una di notte vicino allo Stadio San Nicola. Un ragazzo di 23 anni è stato costretto a scendere dall'auto sotto minaccia di una pistola. Dopo averlo derubato di tutto, soldi, cellulare ed automobile, una Peugeot 207, i rapinatori hanno anche sparato un colpo in aria per spaventare la vittima. 

Il secondo colpo a Triggiano. I due hanno aspettato un uomo di 35 anni fuori dal garage della sua abitazione. Lo hanno bloccato per rubargli l’auto, una Bmw 318, a bordo della quale si sono allontanati sulla statale 100. Giunti in centro a Bari, in Corso Italia angolo via Quintino Sella, la terza rapina. Un uomo era a bordo della sua macchina con una donna. Uno dei due ladri si è avvicinato intimandogli di scendere con la pistola puntata alla tempia. La vittima ha reagito ed è partito un colpo che è andato a conficcarsi nello sportello posteriore, senza per fortuna ferire nessuno. Il bandito gli ha così rubato solo il portafogli.

L'ultimo colpo a Casamassima.  Stessa tecnica. Dopo aver bloccato un altro automobilista, alla guida di una Mercedes, lo hanno costretto a inginocchiarsi sotto la minaccia dell’arma e a consegnare un orologio Rolex e due telefoni cellulari I-Phone4. Solo che questa auto era munita di antifurto satellitare. E' così scattato l'inseguimento. La mercedes tornava in direzione Bari e da via Amendola sono partite le Volanti. I due malviventi hanno provato a disfarsi dell'arma, ma ormai braccati da tre pattuglie, si sono dovuti arrendere. Scattate le manette sono stati identificati in Antonio De Finis, incensurato di 20 anni, e Fabiano Andolfi, pregiudicato di 26, entrambi residenti a Ceglie del Campo. Sono accusati di tentato omicidio, porto illegale di arma clandestina, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Manda i tuoi comunicati stampa a: re[email protected]