bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Pallanuoto A/2

Newton Payton, i playout si avvicinano

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

La buona notizia è che la retrocessione diretta è matematicamente scongiurata: in virtù della sconfitta della Fiorentina a Catania contro Muri Antichi, la Newton Payton Bari potrà ancora giocarsi le sue chance per rimanere in serie A2. La cattiva notizia è che la sconfitta per 10-12 rimediata a Civitavecchia rende difficilmente realizzabile il sogno dei biancoverdi baresi, scavalcati in classifica da Acicastello e dallo stesso Muri Antichi, di conquistare la salvezza senza passare attraverso la lotteria dei playout. Specialmente se la banda di Bruno Cufino dovesse affrontare il decisivo scontro diretto casalingo con Acicastello dell’ultima giornata con le stesse inspiegabili titubanze e paure mostrate in terra romana: i grandi traguardi bisogna meritarseli. “Squadra senza anima, senza grinta e con troppa paura di vincere” – il duro giudizio a fine gara di Mister Cufino – “non siamo stati in grado di approfittare di un Civitavecchia volenteroso ma comunque appagato e distratto dagli imminenti playoff. Abbiamo sprecato troppo in attacco, incapaci di affondare il contropiede, che dovrebbe essere la nostra arma migliore, sintomo evidente di uno stato ansioso che deve sparire in una settimana. Ora tutto è nelle mani degli altri, ma noi abbiamo il dovere di dare il massimo fino in fondo. Poi quel che sarà, sarà”.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]