bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Basket Divisione Nazionale A

Liomatic Group CUS Bari, ko in casa col Trieste

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

La città di Bari ha risposto presente al richiamo della società cussina, assiepando il palazzetto di Japigia per più dei due terzi della capienza totale (circa 3.500 persone), ma la Liomatic non è uscita con i primi punti di questo campionato dalla gara interna con Trieste.

 E’ stata infatti la squadra opite ad imporsi con il risultato di 60-69, a margine di un match condotto sin dalla seconda frazione di gioco, ma rimesso in discussione dai baresi in un vibrante finale. Non mancano, tuttavia, le attenuanti per i padroni di casa. La vigilia, infatti, è stata animata dall'improvvisa defezione di Lazovic, a causa del mancato arrivo del transfer dal Montenegro; Ruggiero e Deguara, invece, erano alla prima partita vera dopo i rispettivi infortuni a spalla e mano, mentre il neo-acquisto Gigena aveva solo due allenamenti nelle gambe.

Ciononostante la Liomatic ha tenuto il campo discretamente, riuscendo a controllare sino al 15' (12-11 il parziale al 10', 18-11 cinque minuti dopo), salvo poi contenere i danni, evitando di far scappare i giuliani, anche quando, sul finire di terzo quarto (40-54 il parziale), sembravano in grado di esondare e chiudere anticipatamente la contesa. Negli ultimi dieci minuti, al contrario, sospinti anche da un tifo da stadio, Morena e soci hanno suonato la carica, dimezzando lo svantaggio a metà frazione (decisivi i canestri di Morena, Ruggiero e Cardillo) e arrivando sino ad un -4 che solo la maggior lucidità di Carra e soci, nelle battute conclusive, ha impedito di ribaltare. Da rimarcare, a margine, la buona prova di un convincente Mian, apparso in crescita e la positiva risposta della spalla infortunata di Ruggiero alle sollecitazioni di una partita molto fisica. Nel complesso, tuttavia, la squadra non ha demeritato, lasciando presagire ampi margini di miglioramento.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]