bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Campionato serie B

Il Bari non fa poker. Sonora sconfitta per 3 a 1 contro la Reggina

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

Il Bari non fa poker. Il 3 ad 1 rimediato al Granillo ha il sapore amaro, perché intorno alla squadra si erano cominciate a spendere parole d’elogio, con i soliti inutili paragoni all’annata di Conte. Ma il calcio è ben altro, e soprattutto la serie B.

I biancorossi scendono in campo privi di quella convinzione che ha contraddistinto le loro ultime tre prestazioni e si vede. La Reggina tenta di fare il gioco ed al quinto minuto passa in vantaggio con un tiro-cross di Rizzato che sorprende Lamanna, fuori posizione, costringendolo a respingere la palla velenosa sotto il sette. Il vantaggio degli amaranto dura però solo sei minuti. Uno scambio perfetto tra Marotta e De Paula manda in porta l’attaccante campano che da posizione decentrata lascia partire una rasoiata che si infila alle spalle del portiere Marino.

Ma la partita del Bari è fondamentalmente tutta qua. Rivas, fuori dal modulo e non proprio in forma, viene sostituito dopo venti minuti da Defendi, segno che la scelta tecnica iniziale non è stata la migliore. Ma la storia non cambia. È sempre la Reggina che attacca dalla fascia sinistra, mandando in crisi il terzino Ceppitelli. Al 40’ il gol del vantaggio. Assist al bacio sempre di Rizzato per Ragusa (lasciato completamente libero da Dos Santos) ed è 2 a 1.

Nella ripresa Donati e compagni sembrano più motivati e spingono, specie con le incursioni di Garofalo sulla sinistra. Ma è la Reggina a colpire. Il capitano biancorosso perde malamente palla in zona d’attacco e la squadra di casa va in contropiede. L’ultimo passaggio è di Missiroli, sempre per Ragusa (ottima la sua prestazione), il quale mette a sedere Borghese ed infila Lamanna al 63’. Il Bari d’un tratto si spegne e, nonostante gli ingressi di Caputo e Forestieri, non cambia nulla nel reparto offensivo.

Un passo indietro dunque in classifica. Torrente e ragazzi scendono al decimo posto in classifica, raggiunti proprio dalla Reggina e a pari merito con il Grosseto.

IL MIGLIORE: indubbiamente Marotta. L’unico vero guerriero. Attacca, recupera palloni in difesa e sembra instancabile. Il suo gol è da cineteca.

IL PEGGIORE: De Paula. Nonostante gli errori dell’estremo difensore Lamanna, questa volta il bollino rosso va al brasiliano. Fuori forma, fuori da ogni schema, dovrà cambiare atteggiamento in campo se vuole che la piazza barese cominci ad amarlo. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]