bari
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Il Governo chiede sacrifici al ceto medio

Dichiarazioni di Schittulli sulla manovra Monti

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

Misure del tutto marginali sulla crescita e sull’occupazione, a fronte di sensibili aumenti di imposta. Il ceto medio, a pieno titolo, entra nella fase agonizzante. Questa manovra preferisce, infatti, non intervenire sui tanti privilegi che esistono nel nostro Paese, a cominciare dalle “pensioni d’oro” di decine di migliaia di euro al mese, oltre le liquidazioni, ecc.”

Lo afferma il presidente della Provincia di Bari e dell’Upi Puglia, Francesco Schittulli.

“La casta, invece, quella vera, che ha prodotto il disastro economico-sociale in cui ci troviamo, viene appena sfiorata e non subisce, di fatto, serio taglio. Il Governo chiede reali sacrifici al ceto medio e alle fasce più deboli. Questa manovra, che di fatto pone le basi per un aspro conflitto sociale, rafforza la necessità di tornare al più presto al buon esempio della Politica dei nostri padri costituenti (che si offrivano al servizio del Paese, per il bene comune, a titolo gratuito ed onorifico), consentendo ai cittadini, con libertà, di scegliere programma di Governo e nuovi rappresentanti (eletti e non nominati!), in grado di dare certezza di lavoro ai giovani, stabilità occupazionale e tutela per i più deboli nel rispetto del principio cristiano di salvaguardare la dignità della persona.

Per quanto riguarda le Province, l’elefante ha partorito il topolino – sostiene Schittulli– in quanto, sarebbe onestamente più corretto commissariarle da subito, invece, che delegittimarle per abolirle tra dieci mesi. Mi batterò solo su questi obiettivi da Presidente di Provincia e del Movimento Politico Schittulli, sperando nel risveglio del Parlamento, che ha il dovere, anche per rispetto della volontà popolare, di attuare la riforma elettorale”.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]